Hotel Reggio Emilia

Soggiorna all’hotel Arnaldo per visitare i luoghi più belli di Reggio Emilia

Per il vostro soggiorno a Reggio Emilia, scegliete l’hotel “Arnaldo Aquila d’Oro”: un antico edificio del Quattrocento situato a Rubiera ospita il confortevole hotel a 3 stelle e il ristorante Arnaldo Clinica Gastronomica.
La conduzione familiare va avanti da ben tre generazioni e la qualità dei servizi richiama da sempre numerosi clienti da ogni parte d’Italia. Essendo nel cuore dell’Emilia, l’albergo 3 stelle è l’ideale per dedicarsi alla visita della città di Reggio Emilia e della incantevole zona circostante, ricca di paesaggi unici e castelli medievali.

Reggio Emilia e l'hotel Arnaldo Aquila d'OroPer scoprire ogni angolo che racchiude un po’ di storia è necessario fermarsi qualche giorno e godere pienamente dei bellissimi posti che offre la terra emiliana, proprio a partire da Regium Lepidi, l’antico nome di Reggio Emilia, fondata da Marco Emilio Lepido, è divenuta un centro urbano nel II secolo a.C., grazie proprio all’intervento dei Romani. A partire dal VI secolo, la città fu conquistata dai longobardi e soggetta a numerosi conflitti interni, che la trasformarono da comune libero a signoria – e successivamente a Ducato – sotto gli Este. A seguito delle invasioni napoleoniche nel 1797, Reggio Emilia vide la nascita della Repubblica Cispadana e del Tricolore, ma con l’annessione alla Lombardia fu chiamata Repubblica Cisalpina.

Durante la Seconda Guerra mondiale, la cittadina emiliana ha mostrato un grande senso civico e un notevole valore morale e militare, grazie alla partecipazione alla guerra di liberazione e, soprattutto, alla lotta partigiana, che le ha permesso di  ottenere la medaglia d’oro al valore militare.

Il centro storico di Reggio Emilia presenta un’architettura relativa ai secoli che vanno dal Cinquecento al Settecento. I monumenti da ammirare sono tanti e sono una vera e propria attrazione per i turisti in visita: il Teatro Municipale neoclassico, le basiliche rinascimentali e barocche di San Prospero e della Beata Vergine della Ghiara, in cui è presente un ciclo di affreschi e di pale d’altare realizzati da considerevoli artisti del ‘600 tra cui Carracci e il Guercino, il Duomo in Piazza Prampolini (di costruzione romanica, ma adattato successivamente allo stile del XV secolo), e i chiostri di San Pietro e San Domenico. I Musei Civici sono il luogo adatto per gli appassionati di arte, che potranno così conoscere opere di archeologia, storia dell’arte, storia naturale e anche quelle relative alla storia della città suddivisa in sezioni.

Hotel 3 stelle a Reggio EmiliaNella Galleria Parmeggiani, palazzo medievale caratterizzato da decorazioni gotiche, è custodita una raccolta di opere di artisti inglesi, francesi e spagnoli, tra cui El Greco e Van Eyck, i mobili e i dipinti appartenuti alla collezione dell’antiquario Leon Y Escosura, e i pezzi della collezione di Luigi Parmeggiani.
Il Museo del Tricolore, che attesta  il contesto storico e politico della nascita della bandiera italiana, mostra – attraverso documenti storici e strumenti audiovisivi –  le vicende storiche a partire dalle origini fino al percorso espositivo che porta al riscatto nazionale dei cittadini di Reggio Emilia.

Un luogo di richiamo per molti visitatori, poi, è il Giardino pubblico, un parco risalente all’800, che si trova sull’area dell’antica cittadella militare, ed è caratterizzato da splendide statue e fontane.